Breve storia.

L’AAE Associazione Attuariale d’Europa, è stata costituita nel 1978, originariamente come Gruppo Consultivo Attuariale Europeo, al fine di rappresentare le Associazioni Attuariali dei Paesi d’Europa presso le istituzioni dell’Unione Europea. Uno degli  obiettivi dell’AAE consiste nell’esprimere pareri tecnici, su loro richiesta, alla Commissione Europea, al Consiglio dei Ministri, al Parlamento Europeo, all’EIOPA (Autorità Europea delle Assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali) e i loro comitati – su temi attinenti la professione attuariale trattati nella legislazione europea.

L’AAE ha sempre svolto questo ruolo,  per conto delle Associazioni Attuariali Nazionali, con obiettività, indipendenza e professionalità.

Organizzazione.

Sono membri dell’AAE  36 Associazioni Attuariali di 35 Stati europei,  che in totale hanno come Soci  più di 22.000 attuari.

Attività.

L’AAE persegue con le attività svolte vari obiettivi tra i quali:

  • Incoraggiare lo sviluppo della formazione attuariale, della ricerca scientifica, della scienza e della pratica;
  • Promuovere il professionalismo (Codice Deontologico, Procedimenti Disciplinari, Standards Professionali)
  • Curare la qualità del lavoro dell’attuario
  • Promuovere il ruolo dell’attuario nel proteggere i consumatori
  • Creare opportunità di networking tra i Soci ed incoraggiare la condivisione delle migliori prassi professionali
  • Rispettare il principio di sussidiaretà

L’impatto delle attività sulla professione attuariale europea è molto rilevante in quanto l’AAE ne segue l’evoluzione a livello comunitario e tramite i cinque comitati, ai cui lavori partecipano i delegati delle Associazioni nazionali, promuove e sostiene l’implementazione delle Direttive, dei Regolamenti, che attengono la professione, elaborandone con un continuo processo di aggiornamento, gli aspetti tecnico-professionali. In occasione della emanazione della Direttiva Solvency II, l’AAE ha costituito il Solvency II Project Team, articolato in vari Gruppi di lavoro, che ha efficacemente sostenuto la posizione dell’attuario nel corso della stesura del testo della Direttiva, contribuendo al riconoscimento professionale dell’attuario con  l’attribuzione  di specifiche funzioni, tra cui la Funzione Attuariale. Con l’implementazione della  Solvency II, (01 01 2016),  il Project Team, opportunamente ristrutturato, continua la sua opera di supporto e consulenza in alcune aree ancora da definire dal punto di vista tecnico, alle Associazioni nazionali, all’EIOPA ed alla Comunità Europea.

I Gruppi di lavoro del Project Team sono stati ridimensionati e sono:

a) Business Specific Life

b) Business Specific Non Life

c) Internal Models, Reporting Pillar 2, Gruppi Assicurativi.

Nuova tematica in considerazione l’Enterprise Risk Managament. E’ stata costituita alla fine del 2016 una Task Force con il compito di individuare i possibili nuovi sbocchi professionali per l’attuario come Risk Manager per le imprese di assicurazione, i fondi pensione e le imprese industriali.

L’AAE sviluppa gli Actuarial Standard of Actuarial Practice, ESAPs, che sono modelli che l’Associazioni possono scegliere di utilizzare nel pratica della professione. Gli ESAPs sono divulgati con le relative European Actuarial Notes (EANs) che ne approfondiscono gli aspetti operativi.

L’AAE pubblica i risultati delle ricerche e lavori tecnici, predisposti dai Comitati nelle tematiche di loro competenza. Viene altresì distribuito semestralmente The European Actuarial Magazine (TEA) dove vengono pubblicati i più rilevanti sviluppi della professione a livello europeo ed internazionale.

L’Istituto Italiano degli Attuari e il Consiglio Nazionale degli Attuari hanno un’unica rappresentanza congiunta nel Consiglio dell’AAE e in alcuni Comitati, Working Groups e Task Forces. (Acronimo ISOA).

Nel 2017  i delegati italiani nell’AAE  sono:

Assemblea Generale, Comitati, Sotto Comitati,Gruppi di Lavoro e  T.F.   –   Delegati ISOA  – 2017
Assemblea Generale Membro Titolare: Giampaolo Crenca
1° Membro Supplente: Ermanno Pitacco
2° Membro Supplente: Vincenzo Urciuoli
Comitato per la Formazione Ermanno Pitacco
Comitato per le Assicurazioni Giovanni Sammartini
    Project Team per la Solvency II:
    WG Assicurazioni Vita Ivano Pastorelli
   WG Assicurazioni Danni Gennaro Olivieri
Comitato per gli Investimenti e il Rischio Finanziario Aldo Balestreri
Comitato per le Pensioni Stefano Visintin
    Sotto Comitato per la Sicurezza Sociale Cinzia Ferrara
        TF Adequatezza delle Pensioni Raffaello Marcelloni
        TF Metodologia delle Proiezioni Raffaello Marcelloni
Comitato per gli Standards per l’esercizio della Professione per il Professionalismo e per la realizzazione delle 4 libertà fondamentali dell’UE (circolazione dei Capitali, delle Merci, dei Servizi e delle Persone) Gennaro Olivieri
    TF Gestione del Rischio Roberto Muscogiuri